Attenzione

Lo SNAMI “Cassa”, dall’AIR Lombardo ogni riferimento all’impugnata “riforma” e ribatte alle affermazioni denigratorie

Risultati immagini per snami

Roberto Carlo Rossi «Abbiamo preteso e ottenuto che ogni riferimento alle delibere impugnate fosse rimosso dalla bozza». Salvatore Santacroce « NO al tentativo di aggirare o indebolire il ricorso al TAR mediante la firma dell’AIR».

Roma - Il sindacato autonomo interviene nella vicenda in cui la Regione vorrebbe ottenere un avallo della cosiddetta “riforma” della sanità lombarda, oggetto di ricorso al TAR da parte di SNAMI e di altri Sindacati, in attesa di giudizio. “Lo SNAMI ha preteso ed ottenuto  - dichiara Roberto Carlo Rossi -, presidente di Snami Lombardia, che ogni riferimento alle delibere impugnate venisse rimosso dalla bozza che, così “cassata” ha prodotto l’AIR firmato dallo Snami. Infatti, l’ultima bozza di Accordo Integrativo Regionale, del 10 gennaio u.s., conteneva numerosi riferimenti e collegamenti alle delibere impugnate. La firma dello Snami avrebbe, di fatto, - continua Roberto Carlo Rossi - sottoscritto l’attuazione della cosiddetta «riforma lombarda», probabilmente vanificando il ricorso al TAR”. Arriva puntuale anche la conferma di Salvatore Santacroce, presidente provinciale di Snami Pavia e Tesoriere Nazionale “Il nostro sindacato – dichiara Santacroce - ha ribattuto puntualmente a tutte le affermazioni denigratorie in base alle quali avrebbe firmato un AIR che avallerebbe la contestata riforma riservando la redazione del PAI ai «gestori» e «cogestori», cosa che lo Snami non ha fatto e non farebbe mai”. “Lo Snami - conclude Roberto Carlo Rossi - sta distribuendo manifesti da affiggere in studio e brochure per spiegare ai Cittadini le implicazioni della “riforma” e la totale facoltà di aderire o non aderire. Non saranno tollerate vaneggianti minacce a chi espone i manifesti”.

Informazioni aggiuntive